10 dic 2011

Il mio Mont Blanc


Siamo in dirittura di arrivo con il periodo castagnoso, lo prometto solennemente. Credo manchi solo un post (per il cookieswap) e poi avrò finito con questo ingrediente.

Almeno per il 2011:)

Capitolo Mont Blanc: mi sarebbe piaciuto poterlo preparare a partire dai marron glacé ma la mia risaputa mancanza di pazienza non mi ha proprio aiutata. Il tempo necessario per prepararli (giorni e giorni) mi avrebbe fatto passare ogni fantasia, mi conosco fin troppo bene.


Però, (perché c'è sempre un però) esistono tante scorciatoie per arrivare ad un risultato almeno simile, ed io sono la regina di questi sotterfugi!

Ho preparato una crema di castagne semplicissima, dal sapore ovviamente identico ai marron glacé ma probabilmente con molto meno zucchero.

Ingredienti:
400 gr di castagne già lessate
150 gr di zucchero
acqua q.b.

Lessare le castagne in acqua e sale (tagliandole come di consueto sul dorso) e sbucciarle velocemente quando sono ancora calde per essere certi di riuscire ad eliminare tutta la pellicina che le ricopre.
Versarse dell'acqua in una pentola tanto da ricoprirne il fondo e versarci le castagne con lo zucchero. Accendere il fuoco (io ho usato anche lo spargifiamma per paura che lo zucchero si caramellasse) e mescolare per qualche  minuto fino a che lo zucchero non si è sciolto completamente.
Passare il tutto nel frullatore fino ad ottenere una crema morbida (all'occorrenza aggiungere altra acqua) e ripassare ancora un pochino sul fuoco. Bastano davvero pochi minuti per tutta l'operazione.
Invasare e conservare in frigo.



Per le meringhe potete procedere come d'abitudine, io le ho fatte davvero micro, grandi quanto le smarties per intenderci :)


e per alleggerire il tutto, ho poi mescolato la crema di castagne con la ricotta in sostituzione della panna, perché già la castagna conferisce una buona sostanza al dolce!
Uno strato di crema di castagne pura, uno di meringhe, uno di crema di ricotta e castagne, ancora meringhe.


E un vasetto da regalare alle amiche, giusto per gradire e ricevere qualche apprezzamento :)


Ovviamente ho preparato anche la versione più vicina alla tradizione, con la panna quindi e allora ho farcito dei bicchierini a strati con la crema di castagne, le meringhe sbriciolate e la panna montata non zuccherata. E' importante lasciare la panna al naturale, non rende il dolce stucchevole e lascia un piacevole sapore al palato senza provocare  astinenza da acqua.

Per la foto dovrete aspettare la prossima volta, è tutto sparito alla velocità della luce.


Tutto facile e veloce, l'unico passaggio che richiede tempo è la sbucciatura delle castagne ma se ve le preparate in anticipo si conservano 2/3 giorni in frigorifero, così da consentirvi davvero di assemblare un dessert di sicuro effetto in un attimo!


2 commenti:

  1. mi è venuto un dolore alle ghiandole salivari del quale ti ritengo responsabile e colpevole :) bravissima <3

    RispondiElimina
  2. grazieeeeee:) e dai, preparalo anche tu!

    RispondiElimina