07 ott 2010

Monoporzioni Saracene


Ho scoperto la farina di grano saraceno da poco tempo e non avevo idea che fosse così sfiziosa, perché ha una consistenza granulosa e rustica al palato e riesce benissimo a vivacizzare il dolce.
La ricetta è quella della torta di grano saraceno dell'Alto Adige, ma non posso dire con certezza se sia la versione originale visto che, come in molte ricette tipiche, ci sono spesso delle divergenze tra i cultori stessi.
La mia l'ho avuta qualche anno fa da un collega di lavoro appassionato di cucina ma non l'avevo mai preparata prima, causa uno strano e incomprensibile "scetticismo da grano saraceno".
Poi un giorno come un altro, mentre facevo la spesa al supermercato, sono rimasta rapita da uno scaffale fornitissimo e lì è scattata la tentazione: l'ho comprata e sono tornata a casa con l'idea di recuperare quel foglietto dimenticato tra le pagine del mio quaderno.
Come personale variante ho suddiviso l'impasto in monoporzioni da farcire prima della cottura con la confettura di susine (della quale vi parlerò più avanti!).

Ingredienti 
(per circa 20 monoporzioni)


250 gr. zucchero
250 gr. burro a temperatura ambiente
250 gr. farina di grano saraceno
1 bustina di lievito
6 uova
confettura per farcire (l'ideale sarebbe quella di mirtilli)

Montare il burro con lo zucchero ed aggiungere i tuorli uno alla volta sempre montando.
Aggiungere la farina ed il lievito setacciato.
Montare a neve gli albumi ed unirli all'ultimo al composto mescolando dall'alto verso il basso senza farli smontare.
Versare il composto nei pirottini (già posizionati negli stampini) riempiendoli più o meno fino a metà, poi con la sac a poche farcirli (poco) con la confettura scelta.
Infornare a 180° per circa 20/25 minuti.

Nessun commento:

Posta un commento