06 feb 2011

Frappappero Frappappà :)


Siamo a carnevale giusto? Bene, quest'anno ho deciso di fare le frappe per la prima volta ma...c'è un ma...a casa non si frigge! No no, poi l'odore mi resta appiccicato in ogni dove, ogni angolo, capelli, vestiti, pelle. Direi che al forno sono anche meno devastanti per la linea no? (Per quanto un dolce possa essere poco devastante e per quanto io mi faccia problemi, in effetti...).
Vabbè, dicevo, ho voluto fare l'esperimento ed ho preso la ricetta di mamma, quella che sai per certo che viene bene e non ti va proprio stavolta di sostituire perché vuoi assaporare ancora quel gusto.

Certo lei le frigge...ok ok, ho detto no e no sia.

Planetaria e macchinetta stendipasta pronte, mettiamoci all'opera:

Ingredienti:

500 gr. farina
50 gr. burro
30 gr. zucchero
2 uova intere
22 gr. liquore all'anice
100 ml. vino bianco
pizzico di sale

Versare tutto insieme in planetaria facendo attenzione a non tenere troppo a lungo in contatto le uova con l'alcol prima di impastare, altrimenti cuociono.
Quando l'impasto è bello liscio ed omogeneo metterlo da parte e staccare piccoli pezzi da passare nella macchinetta stendipasta. Io l'ho passato prima allo spessore 3 e poi 4, ma penso potrebbero venire anche più sottili.

Scaldare bene l'olio e friggere pochi minuti...si lo so, ho ceduto, ma la cose dobbiamo farle bene no??



Divine!!

9 commenti:

  1. Buoneeeeeeeeeee, non vedo l'ora che la mia mamma le faccia!!!

    RispondiElimina
  2. E tu? non vuoi provare?? No ci vuole poi molto tempo!

    RispondiElimina
  3. Buoneee lo dico pure io.
    Un dolce sempre perfetto, che stupisce anche nelle sue variazioni (minime) regionali.
    Io non le ho mai fatte, ma chissà prima o poi mi lancerò con quelle cotte al forno

    RispondiElimina
  4. Aspetta che rilancio...parteciperesti alla mia raccolta sul grano saraceno????tu non sai che biscottini buoni escon fuori con questa farina :o))

    RispondiElimina
  5. Io adoro la farina di grano saraceno, ho anche una ricetta già pubblicata! Aspé che vengo a dare un'occhiata :)

    @Rossella: se trovi la ricetta buona per quelle al forno passaparola ;)

    RispondiElimina
  6. Non amo il fritto, non è tanto per l'odore che c'è in cucina quando si frigge ma proprio non mi piace... ma non parlarmi di frappe!!!!!! Sono pericolosissima, ogni anno ne mangio a quantità industriali! Le tue sono venute benissimo!
    Un abbraccio e complimenti sono contenta di essere capitata qui

    RispondiElimina
  7. Ciao Giulia! Che bello il tuo blog! Poi tu devi essere simpaticissima!!!! Le frappe al forno??? Mai sentite ma da provare sicuramente! Idem come te per il fritto! Come quando fai il ragù...ti si appiccica ovunque! Perfino nei capelli...poi vai a dormire e anche il cuscino assorbe l'odore dai tuoi capelli...peggio di una catena di S.Antonio! Uhahuahauha!!!! Un bacione cara! Bell'idea!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Non potevi non friggerleeeee!!! :-)
    Complimenti Giulia, devono essere venute uguali a quelle di tua mamma....se non meglio! :-)))

    RispondiElimina
  9. grazie ragazze per la visita, è un piacere!
    @kiara:in realtà credo che le frappe al forno abbiano un impasto diverso perché queste le ho provate a cuocere al forno ma sono venute pessime :(

    @marifra: ti capisco, io infatti mi sono sbrigata ad impacchettarle per regalarle, per evitare di mangiarle tutte!

    @cliath:dici bene, non potevo non friggerle, solo che quelle di mamma sono più fragranti, devo ritentare :)

    RispondiElimina