02 nov 2011

Cannoli di Frolla con agrumi canditi e foglie di cedrina


Finalmente ci siamo, sono riuscita a scrivere di questi cannoli tanto acclamati al Taste&Match di domenica 30 ottobre!

L'evento ha avuto un successo inaspettato a livello di adesioni, c'era il ponte di mezzo e fino all'ultimo sembrava essere partito a rilento. Poi il boom la sera stessa, dalla mia postazione vedevo volti nuovi che continuavano a scendere le scale muniti di bicchiere. Fa piacere, è innegabile.


E' stato il primo T&M organizzato da Fernando con la preziosa collaborazione di Nadia e fin da subito mi sono sentita lusingata per l'opportunità offertami. Le compagne di avventura sono state Eva di Lievito e Spine, Giulia di In cucina con Giulia (che avevano gli antipasti) Giovanna di Burro e Alici e Claudia di VerdeCardamomo (che avevano i primi) Nadia di Vita da precisina e Giulia di Rossa di Sera (ai secondi) e al mio fianco la mitica Rossella di Ma che ti sei mangiato, con la quale devo dire c'è stata una sintonia perfetta (e soprattutto tanta collaborazione da parte sua visto che mi è stata di gran supporto) e che ha presentato un plumcake spettacolare che andava via come l'acqua (pardon, come il vino!)

Ovviamente mi è stato assegnato un dolce e l'abbinamento doveva essere con un Passito Verdicchio dei Castelli di Jesi dei Conti di Buscareto. Il primo esperimento fatto a casa con la bottiglia da assaggio è riuscito subito e per l'evento è bastato solo apportare delle migliorie e intensificare i sapori.

il mio Passito di Verdicchio e il Passito di Lacrima di Rossella

Ho preparato una rivisitazione dei cannoli siciliani, ovvero ho fatto dei cannoli di frolla (quindi niente frittura ma cottura al forno) con un ripieno di ricotta mista (mucca e pecora) lavorata a crema con zucchero, scorza di lime e limone, e cubetti di arancia e cedro canditi con l'aggiunta di foglie di cedrina.

Semplice e d'effetto visti i risultati, tanto che alla fine ho dovuto ripiegare così per soddisfare che era rimasto a bocca asciutta o chi voleva il bis


E per tutti quelli che me l'hanno chiesta ecco la ricetta


Ingredienti per la frolla:
(nel blog la trovate ovunque, è sempre la stessa e non riesco a separarmene)

500 gr. farina 00
300 gr. burro freddo a pezzetti
200 gr. zucchero semolato alla vaniglia (io tengo la stecca nel barattolo ed ecco lo zucchero aromatizzato)
2 uova intere
pizzico di sale

Lavorare la farina con il burro fino a sabbiarli, aggiungere lo zucchero e il pizzico di sale e continuare a mescolare e per ultimo aggiungere le due uova, una per volta. Con la planetaria ci vogliono 5 minuti di orologio.
Stendere la pasta sottile (mezzo cm forse anche di meno,ma non trasparente) e tagliare dei dischi grandi tanto da poter essere avvolti negli appositi cilindri che servono per dargli la forma desiderata. Chiudere le estremità con una goccia d'acqua e posizionarli con la chiusura verso il basso sulla teglia.
Cuocere per 10 minuti esatti a 175°/180° dopodiché finire la cottura un paio di minuti al grill (per la parte superiore).
Sfornare e aspettare che raffreddino un attimo per sfilarli dal cilindro.

Ingredienti per la farcia:
(io vi scrivo le dosi che ho usato per l'evento, riducetele di conseguenza)

3 kg di ricotta di mucca
1 kg di ricotta di pecora
scorza grattugiata di 1 lime e 4 limoni
circa 400 gr. di canditi a cubetti piccoli tra arancia e cedro
650/670 gr. di zucchero semolato
foglie di cedrina sminuzzate

Lavorare con la frusta la ricotta con lo zucchero e le scorze grattugiate, fino a renderla una crema montata e soffice, che all'assaggio non si sentano i granelli di zucchero.
Aggiungere a mano i cubetti canditi e le foglie di cedrina.
Mettere nella sac a poche.

Farcire ogni cannolo con la crema di ricotta, stappare il Passito di Verdicchio dei Castelli di Jesi dei Conti di Buscareto e rivivere l'esperienza del Taste&Match :)



P.s. Un caloroso ringraziamento ai "Fernando" di Winexplorer per il supporto e la disponibilità.

P.s.s. pronta per il prossimo T&M :)

16 commenti:

  1. Complimenti per questi cannoli e piacere di conoscerti.

    RispondiElimina
  2. Vuoi sapere la verità? i tuoi cannoli erano il miglior piatto della serata!
    Sincerely....Enrico ;)

    RispondiElimina
  3. pentita di non aver fatto i salti mortali per esserci :(

    RispondiElimina
  4. mmmh uno adesso ti pregoooo! :)

    Complimenti giulia!

    RispondiElimina
  5. Complimenti anche da chi quella sera ti ha seguita solo col pensiero... :-)

    RispondiElimina
  6. Grazie davvero a tutti, in particolare a Enrico ed Elisa che hanno testato di persona :)
    Per le altre posso replicare!

    RispondiElimina
  7. Anch'io ho testato...anche se a metà :)
    Confermo che erano spettacolari.

    RispondiElimina
  8. Giuliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, posso dire che erano buonissimi!!! avrei fatto volentieri il bis...uno tirava l'altro e insieme al vino erano perfetti come dessert!!!!
    che piacere conoscere il tuo blog, a presto federica

    RispondiElimina
  9. eccola la ricetta tanto attesa!!!! Grazie Giulia

    RispondiElimina
  10. @ Rossella: grazie :)
    @ Federica: mi fai arrossire!!!!
    @ Claudia: dai prova a farli e fammi sapere! :)

    RispondiElimina
  11. Fabrizio Giorgi12 novembre 2011 02:51

    Li prepari di nuovo così da farli assaggiare anche ai nostri gentili fornitori di foglie di Lippia citriodora e di "scorze di arancia a quarti candite"?

    RispondiElimina
  12. @Fabrizio: si certo, appena ho tempo!!!

    RispondiElimina
  13. Mamma mia che belli questi cannoli e poi non sono fritti ancora piu buoni. Complimentiiiii

    RispondiElimina